Ferrari &...altro Database Ferrari Storia Ferrari Campionato del Mondo di F1 Modellismo Ferrari Modelfoxbrianza Modelfoxbrianza Modellismo Ferrari Modellismo Tutorial Campionato del Mondo di F1 Database Ferrari Storia Ferrari Ferrari &...altro Mail La Ferrari vista attraverso Modellismo, Storia e Passione



Temporada Argentina 1948 - 1952 - Modelfoxbrianza.it
 
 
1950

Termina con la gara del 27 marzo la Temporada Argentina 1949, escludendo la 500 Mls di Rafaela del 22 ottobre, gara per piloti locali. Gli europei sono liberi di rientrare sui circuiti nazionali ed internazionali. La Temporada 1949/50 riprende dal Porto di Genova il 16 novembre 1949, questa volta per l’imbarco è il turno del transatlantico Conte Grande, che imbarca per la spedizione sudamericana sei Ferrari, quindici Maserati, due Talbot e due Alfa Romeo. Ascari e Villoresi accompagnano Dorino Serafini nell’avventura con la Casa del Cavallino rampante.

18 dicembre 1949  III Gran Premio Juan Domingo Peron Formula Libera
  Circuito Parco Palermo Buenos Aires Argentina

Corsa inaugurale sul tracciato Parco Palermo. Le Ferrari ufficiali pilotate da Ascari, Villoresi e Serafini, portano sul cofano delle loro vetture la pubblicità del Fernet Branca. Fangio corre con una Ferrari dell'Equipo Argentino, scuderia dai colori nazionali giallo-azzurro, in coppia con Benedicto Campos, altro pilota argentino. Tutti tifano per Fangio, ma è Ascari a farla da padrone assoluto. Enzo Ferrari può essere orgoglioso delle sue vetture che si piazzano ai primi quattro posti con Ascari, Fangio, Villoresi e Campos.
 
8 gennaio 1950 III G.P. Maria Eva Duarte de Peron Formula Libera
  Circuito Parco Palermo Buenos Aires Argentina

I piloti, dopo venti giorni di dorato riposo, si allineano sulla griglia di partenza del GP Evita de Peron, dove la Ferrari occupa tutta la prima fila con Fangio, Ascari, Villoresi e Serafini. Fangio prende subito il largo, mentre Ascari è costretto a rincorrerlo e forse anche per questo, fa slittare la propria Ferrari che si mette di traverso sulla pista e urta le protezioni di paglia. La gara si gioca tra Fangio e Villoresi. La spunta Villoresi, davanti a Dorino Serafini e dall’Alfa di Clemar Bucci.

Fangio scatta bene seguito da Ascari.  Seguono Farina e Taruffi con le Maserati
La Ferrari di Fangio ferma dopo la collisione con la Maserati di Felice Bonetto
IV Coppa de Acciòn San Lorenzo 1950
Foto: Ferrari Automobili 1947-1953
IV Coppa de acciòn San Lorenzo 1950
Foto: Ferrari Automobili 1947-1953

15 gennaio 1950 III Gran Premio Intern. General San Martin Formula Libera
  Circuito El Torreon Mar del Plata Argentina

La Temporada continua nella terza tappa a Mar del Plata. Tra Fangio e Villoresi avviene una collisione con una coda di polemiche alimentate dalla stampa del posto, che accusa Villoresi di favoritismo verso il proprio compagno di squadra Ascari, che comunque vince la gara anche se con un mezzo non proprio efficiente nella sospensione anteriore, mentre Campos e Serafini, con le altre due Ferrari, sono costrette al ritiro. Secondo giunge Nino Farina su Maserati 4CLT della Scuderia Dott.G.Farina.
 
22 gennaio 1950 IV Coppa de Acciòn San Lorenzo Formula Libera
  Circuito Parco Indipendenza Rosario Argentina

Dopo le accuse dirette a Villoresi, l'aria alla Temporada diventa irrespirabile e Gigi vuole rinunciare alla corsa di Rosario. La fortuna alleata di Fangio, volta le spalle ad Ascari, che si ritrova il radiatore ostruito da un semplice foglio di carta raccolto sul circuito. Risultato, il motore di Ciccio fonde. Fangio in testa alla gara, commette purtroppo un'errore, regalando così la vittoria a Villoresi, seguito da Benedicto Campos su Ferrari 166 dell'ACA.

 
12 novembre 1950   Gran Premio Città di Paranà Formula Libera
  Circuito Parco Urquiza Paranà  Argentina

Per Juan Manuel Fangio il Campionato del Mondo 1950 non ha portato fortuna e così dopo la gara di Monza, ritorna in Argentina a Balcarce. Per rifarsi, partecipa a Paranà all'omonimo gran premio con una Ferrari 166 C America dell'ACA, in coppia con Froilan Gonzales e per il cavallino è l'ennesimo successo in terra argentina, anche se conseguito per mezzo di una scuderia privata.
 
18 dicembre 1950  G.P Presidente Arturo Alessandri Palma Formula Libera
  Circuito Valdivia Norte Santiago del Cile Cile   

Louis Rosier guida una delegazione di piloti francesi, che si contendono la vittoria con i piloti locali, ma che poco può fare contro le Ferrari 166 FL dell'ACA di Fangio e Gonzales.

Gigi Villoresi su Ferrari  a Rosario
Froilan Gonzales vince il Gran Premio Peron con la Ferrari 166 C America
IV Coppa de acciòn San Lorenzo 1950
Foto: Ferrari Automobili 1947-1953
Gran Premio Juan Domingo Peron 1951
Foto: Ferrari Automobili 1947-1953


 
1951
 
25 gennaio 1951 Coppa Città di San Paolo Formula Libera
  Circuito di Interlagos San Paolo Brasile   

E' una gara per soli piloti brasiliani che scendono in pista con Alfa Romeo, Maserati e Ferrari. Per il cavallino gareggiano Chicco Landi e Pinheiro Pires. Vince Landi davanti alla Maserati di Gino Bianco.
 
18 febbraio 1951   G.P. Presidente Juan Domingo Peron Formula Libera
  Circuito Avenida Costanera Buenos Aires Argentina

All'orizzonte della Temporada spunta la Mercedes, mietendo scompiglio tra le fila delle italiane Ferrari, Maserati ed Alfa Romeo, tanto da spostare la data dell'inizio della stagione argentina. Fangio prende il posto di Farina alla guida della vettura di Stoccarda e Oscar Galvez, prende la Ferrari lasciata libera da Fangio, accompagnando nell'impresa Gonzales, anche lui su Ferrari gestite direttamente dagli argentini. Vince Gonzales davanti a Hermann Lang su Mercedes, terzo Fangio e quarto Oscar Galvez su Ferrari 166 FL dell'ACA.

Fangio n°2, Lang n°4 e Kling n°6 alla partenza del Gran Premio Evita Duarte de Peron
Kling davanti alla Ferrari di Gonzales
GP Maria Eva Duarte de Peron 1951
Foto: Ferrari Automobili 1947-1953
GP Maria Eva Duarte de Peron 1951
Foto: Ferrari Automobili 1947-1953

24 febbraio 1951   
Gran Premio Maria Eva Duarte de Peron Formula Libera
  Circuito Avenida Costanera Buenos Aires Argentina

Fangio vorrebbe ritornare per il Gran Premio Evita Duarte de Peron alla guida di una Ferrari, ma gli accordi contrattuali con la Mercedes, sembrano impedirlo. Alla partenza Froilan Gonzales su Ferrari si isola al comando della gara, andando a vincere gran premio e facendo registrare il giro veloce. L'onore tedesco è salvato da Kling dopo l'uscita di scena di Fangio e al terzo posto si classifica Lang. Un pilota argentino su di una Ferrari privata batte lo squadrone Mercedes.
 
1952
 
13 gennaio 1952   VII Gran Premio Città di San Paolo Formula Libera
  Circuito di Interlagos San Paolo Brasile

La stagione sudamericana 1952 incomincia dal Brasile, rinviando al mese di marzo la Temporada Argentina. A Interlagos la Maserati è rappresentata dalla Scuderia Milan con Pagani e Felice Bonetto, che comunque non possono competere contro la Ferrari tipo 166 C America di Fangio. Secondo posto per la Maserati "Sanremo" di Marquès e terzo Froilan Gonzales su Ferrari 166F2 "passo corto".
 
19 gennaio 1952  XIII Gran Premio Città di Rio de Janeiro Formula Libera
  Circuito della Gavea Rio de Janeiro Brasile

E' ancora la Ferrari di Froilan Gonzales a dominare il Circuito della Gaeva, seguito da Francisco "Chicco" Landi su Ferrari 125F1. Per Fangio e la sua 166 C America è una gara incolore.


 
3 febbraio 1952   Gran Premio Quinta de Boa Vista Formula Libera
  Circuito Barra de Tujica Rio de Janeiro Brasile

Sono ancora le Ferrari 166 C America e 125 F1 di Fangio e Landi a movimentare la corsa di Rio. Il tempo non da una mano ai piloti e la corsa viene accorciata per condizioni metereologiche sfavorevoli. Si ritorna in Argentina. Vince Fangio su Ferrari 166FL, seguito da Landi su 166C e terzo Nello Pagani su Maserati della Casa.
 
9 marzo 1952   Gran Premio Presidente Peron Formula Libera
  Autodromo 17 octobre Buenos Aires Argentina

Si inaugura l'Autodromo Municipale "17 Octobre", uno dei pochi impianti permaneti argentini dell'epoca. Maserati, e Gordini cercano inutilmente di contrastare le Ferrari di Fangio, Gonzales e Landi. Risultato: i tre ferraristi giungono nell'ordine al traguardo. Juan Manuel Fangio si rifarà nel Gran Premio d'Argentina in programma il 16 marzo e valido per il Campionato del Mondo di F1.

Gran Premio di Montevideo 1952, corso sul Circuito di Piriapolis
Chicco Landi a sinistra e Manuel Fangio a destra al Circuito della Gavea
Gran Premio di Montevideo 1952
Foto: Ferrari Automobili 1947-1953
XIII GP Città di Rio de Janeiro 1952
Foto: Ferrari Automobili 1947-1953

23 marzo 1952       Gran Premio dell'Uruguay Formula Libera
  Circuito di Piriapolis Montevideo Uruguay

Dall'Argentina all'Uruguay, come corsa che segna la fine stagione sudamericana. E' ancora Ferrari. El "chueco" si aggiudica la gara, seguito da Landi e dalla Gordini di Manzon.

 
30 marzo 1952       Gran Premio di Montevideo Formula Libera
  Circuito di Piriapolis Montevideo Uruguay

Seconda corsa a distanza di una settimana sul circuito uruguayano di Piriapolis. Piove a dirotto e la gara viene accorciata dai 65 giri iniziali a soli 20 giri. Tripletta Ferrari con Fangio (166FL), Gonzàlez (166C) e Rosier (375).



Concludendo questo viaggio in terra sudamericana, torna alla mente un pensiero di Enzo Ferrari che, ogni volta veniva presentata alla stampa una nuova vettura Ferrari da formula uno, inesorabilmente il modello precedente veniva "cestinato" e ci si dimenticava molto rapidamente del suo vissuto. La vettura ormai "morta" impiegata nella precedente stagione e non più sufficientemente produttiva per conservarne un modello da tramandare ai posteri, veniva monetizzata anche attraverso queste Temporada.

Alla partenza della spedizione a mezzo nave, venivano caricate vetture e casse di ricambi e al ritorno, dopo le gare in America Latina, si scaricavano solo alcune casse di materiali ancora validi, perchè il più delle volte le vetture ed altri materiali facenti parte della spedizione, venivano venduti in loco su ordine di Ferrari stesso a qualche ricco sportivo sudamericano, per finanziare i progetti e la costruzione delle future vetture che uscirono dai cancelli della fabbrica di Maranello. Anche questo faceva parte della continuità che Ferrari garantiva alla Sua Azienda. Una sua frase mette a fuoco senza ombra di dubbio il suo pensiero: " l'azienda è composta primo dagli uomini che ci lavorano, poi dai macchinari ed infine dai muri".
Le vendite dei modelli "vissuti" servirono anche a questo, a finanziare questa sua filosofia che solo gli anni la consacrarono vincente. MfB




In ricordo di Juan Manuel Fangio a 10 anni dalla scomparsa



 

Le pagine rappresentano uno studio condotto dall'autore sulla Temporada Argentina dal 1948 al 1952 e potranno, a seguito di nuovi accertamenti, subire modifiche atte ad inquadrare al meglio la verità storica dell'evento.


NOTA: Non sono state censite alcune gare tra il 1948 e il 1952 di cui non si hanno dati precisi.








Nota: per la visione ottimale degli ultimi aggiornamenti, si consiglia agli utenti che hanno salvato nella cache le pagine del sito di eseguire un refresh della pagina interessata, garantendosi così, vista la diversità dei browser usati, sempre la versione aggiornata. E' vietata la riproduzione del website www.modelfoxbrianza.it senza il consenso dell'autore, che può tuttavia autorizzare a citare le parti dell'opera che possono interessare, rispettandone però la paternità di essa, per non incorrere nel plagio letterario, contemplato dalla Legge 22 aprile 1941 n°633, e successive modifiche e integrazioni. Gli Autori delle fonti bibliografiche e iconografiche sono citati nella sezione Bibliografia del sito. Si ringraziano anticipatamente gli autori dei testi che hanno citato come fonte, dopo le loro ricerche bibliografiche, il presente sito web.
ATTENZIONE: sono in circolazione nel web molti spam con oggetto info@modelfoxbrianza.it. Siete pregati di cestinare senza aprire gli applicativi di queste e-mail, in quanto potrebbero essere dannose ai Vs. personal computer. Ogni abuso verrà segnalato all'organo di competenza
Le pubblicità presenti in questa pagina sono solo a scopo divulgativo e non hanno carattere di lucro. Il website Modelfoxbrianza.it viene aggiornato senza nessuna periodicità, quindi non rappresente una testata giornalistica - (Legge 7 marzo 2001, n°62).- RIPRODUZIONE RISERVATA